Lipari 

alla scoperta dell'isola di Lipari

L’isola di Lipari è la più grande dell’arcipelago delle isole Eolie, in Sicilia, e anche quella considerata più a misura d’uomo per i suoi servizi e le sue strutture. Meta straordinaria di turisti provenienti da ogni parte del mondo, Lipari, al pari delle altre isole sorelle, è facilmente raggiungibile da Milazzo e costituisce per gli abitanti del litorale un luogo allettante anche per un semplice weekend. Il paese omonimo offre numerose attrazioni da visitare, primo fra tutti il centro con una grande varietà di negozi che si estendono per il lungo viale, Corso Vittorio Emanuele, mentre la strada più caratteristica è Via Garibaldi, che collega il castello di Lipari con Piazza Ugo di Sant’Onofrio, una piazza dalla forma irregolare, piena di ristoranti e bar e affacciata sul mare. Sul lato est della piazza sorge la rocca del Castello di Lipari, mentre sul lato mare si erge la storica Chiesa delle Anime del Purgatorio.

alla scoperta della piazza di lipari

Un centro spettacolare

Sul mare sorge anche la chiesa seicentesca di San Giuseppe, edificata sopra una cripta che custodiva le reliquie di san Bartolomeo, protettore dell’arcipelago e patrono di Lipari la cui festa cade il 24 di agosto. La zona sud est dell’isola è caratterizzata dall’acropoli, circondata da imponenti mura risalenti al 1560, quando Carlo V li fece edificare per difenderla dalle invasioni nemiche. All’interno dell’acropoli sorge la chiesa di Santa Caterina, costruita tra la fine del XVII e gli inizi del XVIII secolo, quella dell’Immacolata del ‘700, quella della Madonna delle Grazie del ‘600, quella dell’Addolorata della prima metà del XVI secolo e la Cattedrale dedicata a San Bartolomeo apostolo, edificata nel 1804 dai Normanni e che conserva al suo interno affreschi preziosi e stucchi del XVIII secolo e anche una tela attribuita a Polidoro da Caravaggio, del XVI secolo, il “Transito della Vergine”. Accanto alla cattedrale sorge il chiostro Normanno, il capolavoro dell’acropoli, fantastico con le decorazioni di animali e creature mitologiche. Il museo archeologico è un’altra delle visite obbligate per scoprire reperti che testimoniano oltre 5000 anni di civiltà di tutto l’arcipelago e dell’isola stessa. Il museo si trova nell’antico palazzo dei vescovi, accanto alla Cattedrale.

la chiesa di Lipari

Spiagge incantevoli 

Ma Lipari, oltre alle opere architettoniche di indubbia bellezza, è molto apprezzata per le sue spiagge e gli incantevoli luoghi naturali. Bellissima la Spiaggia Bianca, oltre il borgo del canneto, che attira per le acque color smeraldo, limpide e trasparenti. Nella parte meridionale dell’isola sorge invece la scenografica spiaggia di Valle Muria, una tra le più belle dell’arcipelago e l’incantevole scenario dei faraglioni di Pietra Lunga e Pietra Menalda. Sulla costa settentrionale di Lipari si trova la spiaggia di Acquacalda, caratterizzata da un paesaggio selvaggio e molto spettacolare, dominato dalla presenza della bianca montagna di pietra pomice, definita un capolavoro creato dalla natura. Nelle vicinanze di Punta Crepazza, a sud dell’isola si trova invece la spiaggia Praia di Vinci, raggiungibile solo con una barca. La spiaggia è formata da sabbia finissima sabbia e da ciottolo e le acque sono di un blu intenso, con fondali adatti per le immersioni e per lo snorkeling!

la spiaggia di Lipari

Torna alla home: Le isole della Sicilia

Leave a Reply

Prenota la Tua Vacanza senza anticipo di Denaro. Paghi all'arrivo e senza costi se disdici. Fai in fretta per fare l'AffareClicca Qui
+