Formica  

Appartenente all’arcipelago delle isole Egadi, in Sicilia, Formica è in realtà un piccolo lembo di terra situato tra
l’isola di Levanzo e la costa di Trapani.

isola formica

 

L’isola si trova a circa 600 m ad ovest dello scoglio di Maraone e dista poco più di 7 km dall’isola di Favignana. Abitata nel corso dei secoli da Fenici, Cartaginesi, Greci, Italici, Romani, Arabi, Normanni, l’isola è amministrata dal comune di Favignana e possiede un piccolo porto, adatto solo a diporti o piccole barche. Inoltre, sull’isola è presente un museo che custodisce diverse anfore e un’antica barca in ottimo stato di conservazione, un tempo utilizzata per la mattanza. Sull’isolotto esiste infatti una vecchia tonnara con i resti di due antichi edifici, un tempo di proprietà dei Florio e testimonianza del fatto che Formica fu sede della seconda tonnara più importante delle Isole Egadi. Sull’isola è presente anche una costruzione fortificata, su cui è costruito un faro, un mulino e una chiesetta molto antica detta chiesa del rais, in cui si recavano i pescatori prima di andare al recupero dei tonni.

Proprietà privata 

L’isola di Formica è di proprietà privata e dagli anni ’80 appartiene a “Mondo X”, una comunità terapeutica per tossicodipendenti fondata da Padre Eligio. L’isola può essere visitata previa approvazione dei proprietari che regolano l’attracco delle barche al porto, ma nel caso in cui vi sia il consenso della direzione è comunque consigliabile una certa discrezione per non turbare l’atmosfera e non ledere la privacy di chi abita nell’isola. Infatti, la struttura che vi ha sede è dedicata all’accoglienza di uomini in difficoltà sociale e per lo più con problemi di tossicodipendenza.

Luogo di incredibile fascino 

Il luogo ha un fascino unico e particolare e colpisce per la sua calma e la sua quiete. L’isola di Formica è particolarmente interessante anche dal punto di vista storico e archeologico: infatti, le acque che si trovano tra i due isolotti e l’isola di Favignana sono popolate di resti risalenti alla Prima Guerra Punica, precisamente al 241 a.C. quando ci fu una disastrosa battaglia navale tra Cartaginesi e Romani. Si tratta di un vero spettacolo per gli amanti delle immersioni, assolutamente da non perdere, da fare nel tratto di mare che circonda l’isola incluso nella zona “B” della Riserva naturale marina Isole Egadi. La vista di abbondante Posidonia, stelle marine, ricci di mare e Pinna Comune è spettacolare e vale davvero la pena vivere questa esperienza unica.

Torna alla home: Le isole della Sicilia

Leave a Reply

Prenota la Tua Vacanza senza anticipo di Denaro. Paghi all'arrivo e senza costi se disdici. Fai in fretta per fare l'AffareClicca Qui
+